Condono: il Ministro Salvini torna a parlarne al 67° Congresso degli Ordini degli Ingegneri

Salvini: gli uffici tecnici dei comuni italiani sono inondati da richieste di regolarizzare milioni di piccole difformità

Scarica PDF Stampa
Il Ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini è intervenuto in diretta video al 67° Congresso degli Ordini degli Ingegneri, a Catania, ed ha toccato i temi: condono, Testo Unico Edilizia e Ponte sullo Stretto.

Il Ministro ha salutato la platea con il seguente messaggio: “Come Ministro delle Infrastrutture ho incontrato ed ascoltato più ingegneri negli ultimi 10 mesi che nel resto della mia vita Ringrazio per il contributo degli ingegneri e di tutte le professioni al nuovo Codice Appalti. A fine anno assieme a voi faremo il punto della situazione ed eventualmente apporteremo modifiche per correggere le cose che non vanno. Altro contributo degli ingegneri è stato quello al nuovo codice della strada e certamente ci sarà anche da lavorare assieme sul Testo Unico dell’Edilizia. Anche in tema di energia e di recupero della prospettiva del nucleare di ultima generazione mi aspetto il contributo fondamentale degli ingegneri italiani”.

>> Vorresti ricevere news come queste? Clicca qui, è gratis

Riportiamo di seguito quali sono state, invece, le parole di Salvini a proposito del condono edilizio e del Ponte sullo Stretto.

Potrebbe interessarti: Nuovo condono edilizio in arrivo?

Condono edilizio per dare un po’ di respiro

Il Ministro aveva già presentato pochi giorni fa l’ipotesi di un condono edilizio per regolarizzare piccole irregolarità > Clicca qui per saperne di più <

Salvini, in occasione del Congresso CNI, è intervenuto nuovamente sull’argomento condono edilizio dicendo: “Gli uffici tecnici dei comuni italiani sono inondati da richieste di regolarizzare milioni di piccole difformità. Dobbiamo superare questa situazione per dare un po’ di respiro, anche economico, ai comuni e restituire un po’ di serenità ai cittadini”.

Leggi anche: Distanze costruzioni abusive a ridosso di corsi d’acqua? Nessun condono entro i 150 metri

Ponte sullo Stretto di Messina

“Abbiamo avviato la progettazione dell’alta velocità fino a Reggio Calabria e poi c’è il Ponte sullo Stretto. Per l’estate 2024 abbiamo l’obiettivo di avviare i lavori per la realizzazione di questa grande opera. La fine dei lavori possiamo fissarla al 2032”: ha dichiarato il ministro.

Il MIT, con una nota sul sito, ha annunciato qualche giorno fa i nomi della squadra tecnica che farà parte dell’organismo indipendente che assumerà i compiti di supporto e consulenza per il progetto del ponte sullo Stretto di Messina che collegherà Sicilia e Calabria > Clicca qui per saperne di più <

Hai già visitato la sezione Risorse Gratuite di Ediltecnico?
Qui trovi ebook e corsi online utili per la professione

Da non perdere

Sei interessato al tema immobili ante 1967? Iscriviti al corso Le verifiche di conformità edilizia, urbanistica e catastale degli immobili e Due Diligence Immobiliare a cura di Marco Campagna, Romolo Balasso e Andrea Ferruti, organizzato da Maggioli Formazione.

>> Clicca qui per il programma completo e scopri come partecipare <<

Consigliamo

Foto:CNI

Redazione Tecnica

Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento