Inizia l’iter di conversione del Salva-Casa: pubblicato il Dossier di Senato e Camera

Il Decreto Salva-Casa è stato pubblicato in Gazzetta il 29 maggio 2024, è entrato in vigore il 30 maggio 2024 e dovrà essere convertito entro il 28 luglio 2024

Scarica PDF Stampa

Via all’iter di conversione in legge del decreto-legge 29 maggio 2024, n. 69, detto Salva-Casa, recante disposizioni urgenti in materia di semplificazione edilizia e urbanistica. Sul sito della Camera è a disposizione il Dossier che comprende le schede di lettura e il documento con gli elementi di valutazione sulla qualità del testo e su specificità, omogeneità e limiti di contenuto del decreto-legge.

Ricordiamo che il Decreto Salva-Casa è stato pubblicato in Gazzetta il 29 maggio 2024, è entrato in vigore il 30 maggio 2024 e dovrà essere convertito entro il 28 luglio 2024.

Vediamo di seguito cosa contengono i due documenti.

>> Vorresti ricevere news come questa? Clicca qui, è gratis

Da non perdere

FORMATO EBOOK

Decreto Salva Casa: commento, guida e riflessioni tecnico-giuridiche

COMPRESO NEL PREZZO L’AGGIORNAMENTO GRATUITO POST CONVERSIONE IN LEGGE (disponibile da settembre) Questo eBook è un manuale pratico di rapida consultazione e approfondimento sulle verifiche da effettuarsi nelle fasi preliminari progettuali di interventi edilizi su edifici esistenti: procedure edilizie, verifica della conformità, analisi vincolistiche, pianificazione delle complessità, individuazione delle criticità. Il presente testo, di commento e approfondimento del decreto n. 69/2024 (c.d. Decreto Salva Casa), è scritto a quattro mani da un avvocato esperto di diritto amministrativo, con particolare riguardo all’ambito urbanistico-edilizio ma non solo, e da un tecnico appassionato della teoria ma anche e soprattutto della pratica delle procedure amministrative: assieme, sviluppano il presente testo che vuole dare al lettore una visione del decreto che sia più ampia possibile, sia per quanto attiene l’ambito più strettamente pratico, ma senza dimenticare che, in Italia, ogni istanza edilizia, anche quella che può apparire più semplice, è in verità sovrastata da un grande insieme di norme che vegliano sui più disparati ambiti. Marco CampagnaArchitetto libero professionista. Nel corso degli anni ha avuto modo di approfondire i temi dell’urbanistica applicata agli interventi edilizi, sia svolgendo pratiche in prima persona, sia operando come consulente o come perito, sia per conto di privati che per società, eseguendo parallelamente progettazioni e direzioni lavori per diversi interventi di recupero e di valorizzazione immobiliare. È attualmente componente della Commissione Urbanistica dell’Ordine degli Ingegneri di Roma, formatore e docente in svariati corsi di aggiornamento e approfondimento professionale presso il medesimo Ordine e presso altre realtà. Andrea Di LeoAvvocato, opera nel diritto amministrativo, con particolare riferimento ai settori dell’urbanistica e dell’edilizia, anche in relazione ai profili vincolistici. Si occupa, inoltre, dei profili regolatori ed amministrativi relativi a ricettività, commercio e somministrazione, di appalti pubblici nonché dei profili amministrativi e regolatori dei settori innovativi (startup, sharing economy, mobilità e trasporti). Svolge attività di docenza (nell’ambito di Master Universitari) e formazione. È Membro della Società Italiana degli Avvocati Amministrativisti e Co-founder di Legal Team.

Marco Campagna, Andrea Di Leo | Maggioli Editore 2024

Indice

Elementi di valutazione qualità del testo, specificità, omogeneità e limiti di contenuto del DL

Il documento, elaborato dal Servizio Studi della Camera, analizza l’integrazione del decreto con la normativa vigente, con particolare attenzione alle disposizioni retroattive e alla giurisprudenza costituzionale.

Questo dossier rappresenta una risorsa per comprendere le modifiche legislative introdotte dal decreto-legge 69/2024 e il loro impatto sui settori edilizio e urbanistico. All’interno dello stesso vengono ribaditi i quattro obiettivi principali del Decreto Salva-Casa, ovvero: semplificare le normative edilizie, rispondere al fabbisogno abitativo, rilanciare il mercato immobiliare e ridurre il consumo di suolo favorendo il riutilizzo del patrimonio edilizio esistente. Questi obiettivi sono perseguiti tramite misure specifiche e dettagliate che mirano a ridurre le incertezze normative e facilitare l’attività degli enti locali, dei cittadini e delle imprese.

Il documento analizza i principali articoli del decreto. Rivediamoli di seguito.

L’articolo 1 introduce modifiche significative al Testo Unico dell’Edilizia (D.P.R. n. 380/2001), toccando vari aspetti tra cui interventi di edilizia libera, lo stato legittimo degli immobili e le tolleranze costruttive. Inoltre, vengono apportate modifiche agli articoli 36 e 37 del TUE per superare il requisito della “doppia conformità” in alcuni casi di difformità edilizia, facilitando così la regolarizzazione delle opere.

In materia di accertamenti di conformità in sanatoria, il decreto distingue tra interventi di totale e parziale difformità, prevedendo per i primi la continuazione del regime di doppia conformità e per i secondi l’introduzione di una sanatoria condizionata, che permette al comune di richiedere interventi correttivi. Il rilascio del permesso in sanatoria comporta il pagamento di un importo pari al doppio dell’aumento del valore venale dell’immobile.

L’articolo 2 prevede il mantenimento senza limiti temporali delle strutture amovibili realizzate per scopi sanitari, assistenziali ed educativi durante l’emergenza Covid-19, a condizione che rispettino specifici requisiti.

L’articolo 3 esclude dall’autorizzazione paesaggistica alcuni interventi realizzati entro il 24 maggio 2024 e introduce misure per il recupero di risorse finanziarie. Viene anche esclusa la restituzione di somme già versate per alcune richieste di sanatoria.

Scarica il documento con gli elementi di valutazione del Decreto Salva-Casa.

Schede di lettura Decreto Salva-Casa

Le schede di lettura sono state redatte dai Servizi Studi del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati, con lo scopo di supportare l’attività legislativa interna e facilitare la comprensione delle nuove disposizioni legislative in materia edilizia e urbanistica.

Il documento è suddiviso in diverse schede che analizzano ciascun articolo del decreto e può essere d’aiuto per per architetti, ingegneri, geometri e altri professionisti del settore edilizio e urbanistico.

Scarica le schede di lettura.

Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento