Nuovo aggiornamento manuale piattaforma cessione crediti

Nuovo aggiornamento del Manuale utente per l’utilizzo della piattaforma di cessione dei crediti. Scarica il pdf

Lisa De Simone 13/11/23
Scarica PDF Stampa
Aggiornamento del 13 novembre 2023: Nuovo aggiornamento del Manuale utente per l’utilizzo della piattaforma di cessione dei crediti (>> scaricalo qui).

Nel Manuale vengono elencati i casi in cui la piattaforma può essere utilizzata e le istruzioni pratiche per l’uso corretto della procedura, oltre alle modalità di accesso dall’area riserva dal sito dell’Agenzia.

Nella seconda parte del vademecum vengono presentate le funzionalità disponibili, che permettono di monitorare, cedere e accettare i crediti che, in alternativa alla detrazione diretta, possono essere trasformati in uno sconto in fattura o ceduti ad altri soggetti.

>> Vorresti ricevere news come questa? Clicca qui, è gratis

*** 5 maggio 2022: Nuovo aggiornamento del Manuale utente per l’utilizzo della piattaforma di cessione dei crediti. Il precedente aggiornamento risale a maggio 2023, resosi necessario dopo le norme contenute nel decreto Aiuti-quater (Dl 176/2022), che consentono di ripartire in dieci rate i crediti da Superbonus, Sismabonus e Bonus barriere architettoniche non ancora utilizzati.

Le modalità attuative del cosiddetto “spalmacrediti” sono state definite dal provvedimento del direttore delle Entrate del 18 aprile scorso, mentre con la risoluzione 19/2023, sono stati istituiti i codici tributo per l’utilizzo in compensazione delle nuove rate.

La Piattaforma cessione crediti è stata quindi aggiornata con l’inserimento della funzione “Ulteriori rateazione”. Per comunicare la ripartizione “lunga” per i crediti residui occorre selezionare nella lista delle rate per le quali è possibile beneficiare dell’agevolazione individuate dal sistema la rata originaria da ripartire in più anni.

Una volta identificata cliccando sul pulsante “Conferma”, un’ulteriore finestra rende visibile il riepilogo del risultato ottenuto in modo da poter verificare l’esito dell’operazione prima di confermarla. L’operazione infatti è irreversibile e non può essere successivamente annullata o modificata. La ripartizione nel nuovo numero di rate è immediatamente efficace, per cui il credito originario viene scalato dal plafond disponibile per il corrispondente importo e sostituito con le nuove rate.

Ecco anche il nuovo schema di riepilogo delle opzioni:

Nuovo aggiornamento manuale piattaforma cessione crediti crediti tracciabili e non tracciabili entrate
Schema opzioni cessione crediti maggio 2023 © Agenzia delle Entrate

Leggi anche Bonus edilizi, come compilare il 730/2023 con le detrazioni

 

*** 21 giugno 2022: Nuovo aggiornamento del Manuale utente per l’utilizzo della piattaforma di cessione dei crediti.

L’Agenzia delle Entrate nella versione di giugno ha recepito le ultime novità scattate con l’entrata in vigore del decreto Aiuti e ha messo a punto un’interessate schema grafico che riepiloga tutte le opzioni possibili per la cessione dei crediti a seconda del fatto che siano “non tracciabili”, ossia riferiti a comunicazioni inviate alle Entrate entro il 30 aprile, oppure “tracciabili”, ossia dotati di codice identificativo in quanto comunicati a partire dal 1° maggio.

Nuovo aggiornamento manuale piattaforma cessione crediti Tabella opzioni cessione crediti Agenzia Entrate
Schema opzioni cessione crediti giugno 2022 © Agenzia delle Entrate

La parte iniziale dello schema, che per certi versi ricorda il tabellone del gioco dell’Oca, riguarda l’avvio delle operazioni, ossia le prime cessioni, ed è destinata a non mutare in futuro. Per quel che riguarda le cessioni successive, invece, sono attese novità. Analizziamo, quindi solo la partenza.

Leggi anche: Cessione credito: dalle Entrate un riepilogo aggiornato sulle scadenze

Crediti non tracciabili ancora frazionabili

Nella parte sinistra dello schema viene dunque evidenziato che la prima cessione è sempre libera, sia da parte del titolare della detrazione che del fornitore che ha applicato lo sconto.

>> Guida Notariato Bonus Edilizi 2022: nuovo aggiornamento

Nel caso dei crediti non tracciabili:

  • il titolare della detrazione può cedere il credito solo in blocco, ossia in riferimento al totale delle rate annuali di detrazione alle quali avrebbe diritto;
  • il fornitore che ha applicato lo sconto può cedere compensare o cedere il credito ricevuto a chiunque, sempre suddiviso in base alle rate annuali, ma può scegliere se cedere l’intera rata annuale o solo parte di questa e utilizzare la rimanente parte in compensazione;

>> Polizze assicurative obbligatorie solo per il Superbonus e non per le altre asseverazioni

  • il primo cessionario diverso dal fornitore può compensare o cedere il credito solo a soggetti “qualificati”, sempre suddiviso in base alle rate annuali, ma può scegliere se cedere l’intera rata annuale o solo parte di questa e utilizzare la rimanente parte in compensazione;
  • il secondo cessionario può compensare o cedere il credito solo a soggetti qualificati.

Non perderti: Fondi Superbonus terminati? Le banche intanto fermano l’acquisto crediti

Crediti tracciabili cedibili o compensabili solo per rate annuali intere

Per i crediti tracciabili, ossia quelli relativi a comunicazioni trasmesse dal 1° maggio e quindi dotati di codice identificativo per ciascuna delle singole rate annuali:

  • il titolare della detrazione può cedere il credito solo in blocco, ossia in riferimento al totale delle rate annuali di detrazione alle quali avrebbe diritto;
  • il fornitore che ha applicato lo sconto può cedere compensare o cedere il credito ricevuto a chiunque, per singole rate annuali, ma può cedere o utilizzare l’intera rata annuale solo per intero;

>> Come cambia il Superbonus? Un riassuntone

  • il primo cessionario diverso dal fornitore e da soggetti bancari può compensare o cedere il credito ma sempre in riferimento all’intera rata annuale;
  • il primo cessionario bancario può cedere il credito per rate annuali a soggetti qualificati o a correntisti professionali;
  • il secondo cessionario può cedere il credito solo a soggetti qualificati.

>> Scarica lo schema grafico opzioni cessione crediti <<

>> Scarica qui il Manuale utente Piattaforma Cessione crediti aggiornato a novembre 2023 <<

Consigliamo anche

I bonus casa 2024: guida alle agevolazioni e alle detrazioni in edilizia – e-Book in pdf

Questo pratico eBook si rivolge ai cittadini, ai professionisti e a chiunque voglia essere aggiornato e informato sulle agevolazioni fiscali per la casa e l’edilizia valide per il 2024 e per i prossimi anni.Risponde a diverse domande. Quali sono i bonus sono ancora disponibili, se si desidera iniziare i lavori dal 1° gennaio 2024? Quali interventi edilizi sono agevolabili e con quali massimali di spesa? Quali sono le scadenze imminenti e quali quelle più a lungo respiro?Si illustrano i meccanismi dello sconto in fattura e della cessione del credito, indicando per ognuno di questi strumenti a quali bonus possono essere applicati e con quali modalità e accortezze.Il testo è aggiornato alle norme del decreto 212/2023 (c.d. Decreto SuperBonus) e propone diverse decine di casi studio e di quesiti risolti, che abbracciano tutti i tipi di bonus attualmente disponibili: il “vecchio” 110% ancora disponibile per una platea selezionata di utenti; il “nuovo” Super Bonus con le regole attuali; il Bonus Casa 50%; l’Ecobonus al 50%-65%; il bonus 75% per l’abbattimento delle barriere architettoniche; il Sisma Bonus per il miglioramento della sicurezza statica e strutturale degli edifici. Vengono presi in considerazione anche i bonus “accessori” come il Bonus Mobili e il Bonus Verde.Il testo è arricchito da numerose tabelle di riepilogo e chiarimento che guidano il lettore e lo aiutano ad orientarsi nel complesso mondo delle detrazioni edilizie e dei bonus collegati.Antonella DonatiÈ giornalista professionista, ha al suo attivo diversi anni di giornalismo parlamentare con particolare attenzione all’approvazione delle misure di carattere finanziario e alle manovre di bilancio. In questo ambito si occupa espressamente di tematiche fiscali, contributive e previdenziali. È autrice di numerosi volumi, articoli e saggi in materia  

Antonella Donati | 2024 Maggioli Editore

18.90 €  16.07 €

Foto:iStock.com/marchmeena29

Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento