Proroga infinita: il SISTRI slitta a dicembre 2013

Scarica PDF Stampa

Nuova, ennesima, proroga in vista per l’attuazione del SISTRI, il sistema di tracciabilità dei rifiuti. Lo slittamento è contenuto nell’art. 29 dello schema decreto legge relativo a Misure urgenti per il riordino degli incentivi, la crescita e lo sviluppo sostenibile, che fa slittare al 31 dicembre 2013 il termine per l’entrata in vigore del SISTRI.

Ricordiamo che il SISTRI sarebbe dovuto partire a fine mese, il 30 giugno 2012. Termine che solo quindici giorni fa il Ministro Clini aveva confermato, dichiarando che “il 30 giugno il SISTRI deve partire e noi vogliamo sapere se tutto funziona correttamente”.

Meno categorico il Ministro dello sviluppo economico, Corrado Passera, che si era detto possibilista a concedere una proroga al 31 dicembre del 2012. Dunque, la norma contenuta nello schema di decreto legge sullo sviluppo scavalca tutti e due i Ministri, rimandando di un anno e mezzo l’avvio del SISTRI.

Intanto gli autotrasportatori, per bocca del presidente di Conftrasporto Paolo Uggé, hanno minacciato il blocco dei viaggi se il SISTRI dovesse partire il 30 giugno prossimo. Secondo Uggè, infatti, il SISTRI non funziona “e lo sa anche il Ministro”.

Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento