No sostituzione infissi e serramenti con le nuove regole del Bonus Barriere 75%

Con il provvedimento normativo di fine anno 2023 cambiano le regole e decade così la possibilità di sfruttare la detrazione per sostituire infissi e serramenti e installare sistemi automatici per le aperture e il sollevamento delle tapparelle

Scarica PDF Stampa
Tra le novità del 2024 c’è la rimodulazione del Bonus Barriere Architettoniche al 75%. Abbiamo spiegato nel dettaglio cosa resta e cosa salta dell’agevolazione, dopo la pubblicazione in Gazzetta del DL del 29 dicembre 2023, n. 212, ma la notizia più eclatante riguarda l’esclusione, tra gli interventi che rientrano nel perimetro del Bonus, della sostituzione di infissi e serramenti.

>> Vorresti ricevere news come questa? Clicca qui, è gratis

La possibilità di godere della detrazione per questo tipo di intervento era stata confermata con un chiarimento esplicito da parte dell’Agenzia delle Entrate, attraverso la risposta 461/2022. A seguire ANFIT, Associazione nazionale che tutela la finestra Made in Italy, con un comunicato stampa annunciava la possibilità di estendere sconto in fattura e cessione del credito anche al Bonus Barriere Architettoniche 75%.

Potrebbe interessarti: Ultime Superbonus: salvo 110 per lavori già pagati, contributo per pochi, rischio contenziosi in condominio

No sostituzione infissi e serramenti, no domotica

Con il provvedimento normativo di fine anno 2023 cambiano le regole e decade così la possibilità di sfruttare la detrazione per rinnovare infissi e serramenti e installare sistemi automatici per le aperture e il sollevamento delle tapparelle.

Il Bonus, dal 1° gennaio 2024, è pertanto applicabile solo per la realizzazione, in edifici già esistenti, di interventi volti all’eliminazione delle barriere architettoniche aventi ad oggetto esclusivamente scale, rampe, ascensori, servoscala e piattaforme elevatrici.

Non perderti: Nuovo decreto Superbonus: contributo redditi bassi, stretta su Bonus Barriere Architettoniche 75% e cessione Sismabonus

Come cambia il Bonus Barriere 75% dal 1° gennaio 2024?

Per conoscere nel dettaglio tutte le novità del Bonus Barriere e sciogliere tutti i dubbi in merito, non perdere il webinar in diretta – che si terrà mercoledì 24 gennaio 2024 (ore 14:30 – 17:30) – Detrazione 75%: il bonus per l’abbattimento delle barriere architettoniche, in cui l’esperta Antonella Donati illustrerà nel dettaglio le regole 2024, i soggetti e gli interventi ammessi, i meccanismi di cessione credito e di sconto in fattura, tutti i requisiti e le attestazioni necessarie.

Leggi anche: Superbonus, cessione credito e Bonus Barriere Architettoniche: i dubbi del CNI

Barriere architettoniche e bonus 75%: i serramenti sono fuori. Ma ANFIT non ci sta

Il 28 dicembre 2023, l’Esecutivo ha approvato il decreto-legge Superbonus, suscitando sorpresa per l’esclusione inaspettata di serramenti ed infissi dal Bonus 75%. L’Associazione Nazionale per la Tutela della Finestra Made in Italy, nella persona del suo Presidente Marco Rossi, ha reagito prontamente, avvertendo ministri, deputati e senatori sui rischi legati a questa decisione ritenuta imprudente.

Le ragioni per sostenere l’inclusione del settore sono chiare ed evidenti: la necessità di proteggere il Made in Italy. Dopo le precedenti eliminazioni ingiustificate di sconto in fattura e cessione del credito dall’Ecobonus 50%, questa decisione aggiuntiva, priva di giustificazione, potrebbe seriamente compromettere la stabilità economica dell’intero settore. Si tratta di posti di lavoro e investimenti legati a un settore artigianale caratterizzato da qualità, controllo e contributi completamente versati allo Stato italiano, a differenza di quanto avverrebbe nel caso in cui si dovesse cedere il passo alle produzioni estere.

Così il Presidente Rossi: “(il decreto) stravolge la pianificazione produttiva e finanziaria del primo semestre del 2024. Tantissime aziende si sono ampliate e hanno fatto investimenti che ora devono ammortizzare e ripagare. Oggi si trovano ad operare senza un contributo importante che sicuramente avrebbe aiutato a raggiungere i budget prefissati per far quadrare i conti>> Leggi l’articolo completo <<

Hai già visitato la sezione Risorse Gratuite di Ediltecnico?
Qui trovi ebook e corsi online utili per la professione

Consigliamo

Barriere architettoniche: guida alle agevolazioni fiscali 75% – eBook in pdf

Le detrazioni fiscali fino al 75% dei costi per gli interventi di abbattimento delle barriere architettoniche sono una opzione concreta, rilanciata dopo la fine del c.d. Super Bonus. In particolare, l’Agenzia delle Entrate con una serie di documenti di prassi ha riconosciuto la possibilità di avete il bonus per tutte le tipologie di intervento che presentano le caratteristiche previste dalle norme.La presente guida fornisce tutte le indicazioni sulle tipologie di interventi ammessi alle detrazioni (dal rifacimento del bagno ai serramenti, dall’installazione di ascensori e servoscale agli impianti domotici, ecc. con l’indicazione delle regole e delle procedure da seguire per richiedere l’agevolazione, compresa l’applicazione dell’IVA al 4%.La guida è arricchita da una sezione di casi concreti, in forma di quesiti risolti, che completano la trattazione analitica. Lisa De Simone,Esperta in materia legislativa, si occupa di disposizioni normative e di giurisprudenza di interesse per il cittadino. Collabora da anni con Maggioli Editore, curando alcune rubriche on line di informazione quotidiana con particolare attenzione alle sentenze della Corte di Cassazione in materia fiscale e condominiale.  

Lisa De Simone | 2023 Maggioli Editore

14.90 €  12.67 €

Foto:iStock.com/zlikovec

Redazione Tecnica

Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento