Pressione manovra anta mobile finestra: ANFIT chiarisce i dubbi sui requisiti Bonus Barriere

Il Bonus Barriere 75% si può ottenere quando si va a sostituire un serramento esistente non rispondente alla legislazione in materia con un nuovo serramento pienamente conforme. Vediamo di seguito quali sono i requisiti richiesti dalla normativa

Scarica PDF Stampa
Non sono pochi i dubbi sui requisiti da rispettare per poter accedere al Bonus Abbattimento Barriere Architettoniche al 75%. Per questo è molto utile il chiarimento rilasciato da ANFIT sul valore della soglia limite relativo alla pressione per la manovra dell’anta mobile di una finestra.

L’Associazione Nazionale per la Tutela della Finestra Made in Italy, prima di entrare nel merito del chiarimento tecnico, ricorda quanto clamore stia suscitando l’incentivo, sia per la novità della sua applicazione al settore serramenti, sia perché è rimasto pressoché l’unico strumento in relazione al quale sono liberamente attivabili le opzioni alternative di cessione del credito e/o sconto in fattura.

Vorresti ricevere aggiornamenti come questo? Clicca qui, è gratis

Come sottolinea anche ANFIT, è bene ricordare che il Bonus Barriere 75% si può sfruttare quando si va a sostituire un serramento esistente non rispondente alla legislazione in materia di abbattimento barriere architettoniche con un nuovo serramento pienamente conforme a quest’ultima.

Vediamo di seguito quali sono i requisiti richiesti dalla normativa.

Leggi anche gli articoli:
– Automazione in casa con la detrazione del 75% per l’eliminazione delle barriere architettoniche
– Ascensori: come agevolare l’installazione con il Bonus Barriere Architettoniche 75
– Rifare il bagno con il Bonus Barriere Architettoniche 75: le regole da seguire

Pressione manovra anta mobile finestra: i requisiti normativi

ANFIT chiarisce che le prescrizioni in merito, prevalentemente contenute nel DM 236/1989, sono numerose e tra esse rientra anche un’indicazione utile a garantire la possibilità di manovrare le ante dei serramenti da parte delle persone con disabilità. La  soglia limite è pari al valore di 8 kg.

Nel caso della pressione per la manovra dell’anta mobile, il testo normativo di riferimento è dato dalla UNI EN 13115. Quest’ultima è stata pubblicata in prima versione nel 2002, per poi essere revisionata nell’ottobre 2020, e fornisce un metodo di classificazione delle prestazioni di finestre apribili, secondo la loro resistenza al carico verticale, alla torsione statica e alle forze di azionamento, a seconda dei casi.

Circa le modalità di prova, la UNI EN 13115 rimanda alla EN 12046‑1 (valida per tutti gli infissi ad apertura manuale e a prescindere dalla tipologia di materiale che li costituiscono) che, con distinzione tra finestre scorrevoli verticali e non, raggruppa in un prospetto le classi corrispondenti ai diversi livelli di intensità dell’azione.

ANFIT poi commenta che il confronto tra le prescrizioni del DM 236/1989 e le indicazioni di una norma aggiornata al 2020 richiedono degli “aggiustamenti”, quantomeno in termini di unità di misura, tuttavia l’utilizzo delle due normative citate consente la verifica del rispetto dell’indicazione che il decreto fornisce in materia di pressione per la manovra dell’anta mobile.

Ascolta il podcast: Bonus Abbattimento Barriere Architettoniche e infissi, cosa c’è da sapere

Scopri di più
anfit.it

Consigliamo

Barriere architettoniche: guida alle agevolazioni fiscali 75% – eBook in pdf

Le detrazioni fiscali fino al 75% dei costi per gli interventi di abbattimento delle barriere architettoniche sono una opzione concreta, rilanciata dopo la fine del c.d. Super Bonus. In particolare, l’Agenzia delle Entrate con una serie di documenti di prassi ha riconosciuto la possibilità di avete il bonus per tutte le tipologie di intervento che presentano le caratteristiche previste dalle norme.La presente guida fornisce tutte le indicazioni sulle tipologie di interventi ammessi alle detrazioni (dal rifacimento del bagno ai serramenti, dall’installazione di ascensori e servoscale agli impianti domotici, ecc. con l’indicazione delle regole e delle procedure da seguire per richiedere l’agevolazione, compresa l’applicazione dell’IVA al 4%.La guida è arricchita da una sezione di casi concreti, in forma di quesiti risolti, che completano la trattazione analitica. Lisa De Simone,Esperta in materia legislativa, si occupa di disposizioni normative e di giurisprudenza di interesse per il cittadino. Collabora da anni con Maggioli Editore, curando alcune rubriche on line di informazione quotidiana con particolare attenzione alle sentenze della Corte di Cassazione in materia fiscale e condominiale.  

Lisa De Simone | 2023 Maggioli Editore

14.90 €  12.67 €

Non perderti

Foto:iStock.com/Liudmila Chernetska

Redazione Tecnica

Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento