Bonus Facciate e Superbonus 110: impatti e prospettive sul settore costruzioni

Vediamo in dettaglio l’impatto economico di queste misure quale è stato, così come analizzato nel documento emesso dalla Banca d’Italia, dal titolo “L’impatto economico degli incentivi fiscali alle ristrutturazioni edilizie”

Scarica PDF Stampa Allegati

Il settore delle costruzioni in Italia ha ricevuto un impulso significativo a partire dalla seconda metà del 2020 grazie all’introduzione di due crediti d’imposta: il Bonus Facciate e il Superbonus 110%. Questi strumenti sono stati progettati per stimolare investimenti mirati a migliorare l’efficienza energetica, le caratteristiche antisismiche e l’estetica degli edifici residenziali.

Vediamo in dettaglio l’impatto economico di queste misure quale è stato, così come analizzato nel documento emesso dalla Banca d’Italia, dal titolo “L’impatto economico degli incentivi fiscali alle ristrutturazioni edilizie” a cura di Antonio Accetturo, Elisabetta Olivieri e Fabrizio Renzi.

>> Vorresti ricevere news come questa? Clicca qui, è gratis

Da non perdere

FORMATO EBOOK

I bonus casa 2024: guida alle agevolazioni e alle detrazioni in edilizia – e-Book in pdf

Questo pratico eBook si rivolge ai cittadini, ai professionisti e a chiunque voglia essere aggiornato e informato sulle agevolazioni fiscali per la casa e l’edilizia valide per il 2024 e per i prossimi anni.Risponde a diverse domande. Quali sono i bonus sono ancora disponibili, se si desidera iniziare i lavori dal 1° gennaio 2024? Quali interventi edilizi sono agevolabili e con quali massimali di spesa? Quali sono le scadenze imminenti e quali quelle più a lungo respiro?Si illustrano i meccanismi dello sconto in fattura e della cessione del credito, indicando per ognuno di questi strumenti a quali bonus possono essere applicati e con quali modalità e accortezze.Il testo è aggiornato alle norme del decreto 212/2023 (c.d. Decreto SuperBonus) e propone diverse decine di casi studio e di quesiti risolti, che abbracciano tutti i tipi di bonus attualmente disponibili: il “vecchio” 110% ancora disponibile per una platea selezionata di utenti; il “nuovo” Super Bonus con le regole attuali; il Bonus Casa 50%; l’Ecobonus al 50%-65%; il bonus 75% per l’abbattimento delle barriere architettoniche; il Sisma Bonus per il miglioramento della sicurezza statica e strutturale degli edifici. Vengono presi in considerazione anche i bonus “accessori” come il Bonus Mobili e il Bonus Verde.Il testo è arricchito da numerose tabelle di riepilogo e chiarimento che guidano il lettore e lo aiutano ad orientarsi nel complesso mondo delle detrazioni edilizie e dei bonus collegati.Antonella DonatiÈ giornalista professionista, ha al suo attivo diversi anni di giornalismo parlamentare con particolare attenzione all’approvazione delle misure di carattere finanziario e alle manovre di bilancio. In questo ambito si occupa espressamente di tematiche fiscali, contributive e previdenziali. È autrice di numerosi volumi, articoli e saggi in materia  

Antonella Donati | Maggioli Editore 2024

Introduzione dei crediti di imposta e impatti

Il Bonus Facciate è stato introdotto con la Legge di Bilancio 2020, offrendo una detrazione fiscale del 90% delle spese sostenute per il recupero o restauro delle facciate esterne degli edifici situati in zone A o B, secondo la classificazione urbanistica. Il Superbonus 110%, introdotto con il Decreto Rilancio (DL 34/2020), consentiva una detrazione del 110% delle spese per interventi di efficientamento energetico e riduzione del rischio sismico, tra cui l’installazione di impianti fotovoltaici e infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici.

Un’analisi dell’impatto economico di questi incentivi ha rivelato che, tra il 2021 e il 2023, gli investimenti in edilizia abitativa incentivati sono stati superiori a 170 miliardi di euro, pari a circa il 3% del PIL annuo. Utilizzando il metodo del controllo sintetico, è stato stimato che circa 45 miliardi di euro rappresentano una “perdita secca”, poiché un quarto degli investimenti sovvenzionati sarebbero stati effettuati anche senza incentivi.

Settore costruzioni e impatto su altri settori

Nel documento viene riportato che gli incentivi hanno rappresentato circa tre quarti della crescita del valore aggiunto nel settore delle costruzioni tra il 2020 e il 2023, ma hanno avuto un ruolo limitato in altri settori. La crescita degli investimenti nelle abitazioni è stata stimata essere del 67% più alta in Italia rispetto ad altri paesi che hanno adottato politiche simili, al termine del 2023.

Sebbene i crediti d’imposta abbiano stimolato il settore delle costruzioni, il loro impatto sugli altri settori è stato relativamente modesto. I settori più coinvolti sono stati quelli strettamente legati alle costruzioni, come i minerali non metallici, i metalli, i servizi di ingegneria e architettura e la gestione dei rifiuti.

Prospettive future

L’analisi mostra che sebbene il Bonus facciate e il Superbonus 110% abbiano raggiunto l’obiettivo di stimolare gli investimenti nelle ristrutturazioni edilizie, il loro effetto moltiplicatore sulla domanda aggregata è stato inferiore alle aspettative. Inoltre, il costo netto del programma è stato significativo, suggerendo che l’intervento non è stato in grado di ripagarsi completamente attraverso l’aumento delle entrate fiscali generato dall’attività economica indotta.

L’esperienza del “Bonus facciate” e del “Superbonus 110%” evidenzia la necessità di un’attenta programmazione delle politiche di incentivazione fiscale, mirata a massimizzare l’efficienza economica e a minimizzare le perdite.

Guardando al futuro, potrebbe essere utile considerare una struttura di incentivi più ponderata, che offra maggiori benefici alle fasce di popolazione a basso reddito e che promuova in modo più efficace interventi di efficienza energetica e sostenibilità ambientale.

Questi risultati suggeriscono che, pur avendo generato un significativo impulso agli investimenti, i crediti d’imposta dovrebbero essere affinati per migliorare la loro efficacia complessiva e la sostenibilità finanziaria a lungo termine.

Iscriviti alla newsletter Bonus Facciate e Superbonus 110: impatti e prospettive sul settore costruzioni aoqzlwlnnk1v21gh
Iscrizione completata

Grazie per esserti iscritto alla newsletter.

Seguici sui social


Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento